ECO

 

di Christina Georgina Rossetti

 

 

 


Nel silenzio notturno a me rivieni,
Nel silenzio d’un sogno c’ha parole,
Vieni con fresche guance, occhi sereni

Come sull’acqua il sole;
Torna nel pianto,
O d’anni andati amor, speme, rimpianto!

O sogno dolce sì che m’eri amaro,
Da cui dovevo sol destarmi in Cielo,
Ove s’incontra un cuor col cuor suo caro,
Ove ogni sguardo anelo
Scruta le porte
Onde colui che entrò mai più non sorte.

Tornami in sogno, che la vita mia
Io viva ancor benché morte mi geli,
Torna in sogno, che polso a polso io dia,
Anelito ad anelito;
Ma parla piano,
Come in quel tempo, o amor, così lontano!
 

Traduzione di Mario Praz

Immagine: Ritratto a matita di Christina Georgina Rossetti

realizzato dal fratello Dante Gabriel Rossetti nel 1866

 

 

Stile di sfondo per gentile concessione di

 

 

           
Poesie a tema ~ Menu principale